Attacchi “poveri” ma ad alta intensità. Dopo la strage di Nizza, colpita anche Berlino

Attacchi “poveri” contro obbiettivi indiscriminati (comfortable goal). Non per questo meno devastanti, anzi ugualmente capaci di generare terrore. Non autobombe cariche di esplosivo, costoso da reperire e che lascia traccia del suo cammino, ma TIR rubati. Sembra essere questa la strategia che – dopo Nizza – ha colpito ancora al cuore dell’Europa a Berlino, in…

Powered by WP Robot