Tag Archives: alta

Architettura per il Wellness – Corso di Alta Formazione YACademy con tirocini presso studi di fama e 8 borse di studio – stage in Foster+Partners, Studio Libeskind

https://www.professionearchitetto.it/img/newsimg/25222.jpg
Ultimi giorni per iscriversi al corso dedicato alla progettazione di esperienze architettoniche raffinate e avvolgenti, capaci di facilitare il raggiungimento del benessere psicofisico. Tirocini presso Foster+Partners, Studio Libeskind, Partisans, Emmanuelle Moureaux, Dejaco+Partner, Alberto Apostoli, Veneziano+Team e Matteo Thun & Partners.
Bologna, 19 novembre 2018 – 16 gennaio 2019 | iscrizioni entro il 12 ottobre 2018
provincia: Bologna, regione: Emilia Romagna…
professioneArchitetto notizie di Architettura – Architecture news web magazine“>professioneArchitetto notizie di Architettura – Architecture news web magazine

Arredamento Case

Attacchi “poveri” ma ad alta intensità. Dopo la strage di Nizza, colpita anche Berlino

Attacchi “poveri” contro obbiettivi indiscriminati (comfortable goal). Non per questo meno devastanti, anzi ugualmente capaci di generare terrore. Non autobombe cariche di esplosivo, costoso da reperire e che lascia traccia del suo cammino, ma TIR rubati. Sembra essere questa la strategia che – dopo Nizza – ha colpito ancora al cuore dell’Europa a Berlino, in un attacco che sarebbe già stato rivendicato dall’ISIS, secondo fonti dell’esercito iracheno, riprese dal Washington instances e dal solar. Insomma, attacchi “poveri” ad alta intensità.

Natu…
<a rel="nofollow" href="Notizie Italy sull’Huffingtonpost“>Notizie Italy sull’Huffingtonpost

Referendum, come capire se l’affluenza è alta e se favorisce il Sì o il No

Come capire se il dato dell’affluenza è alto, basso, in linea con le precedenti consultazioni elettorali? E se favorisce uno schieramento o l’altro? Secondo diversi osservatori a determinare il successo di uno dei due fronti contrapposti sarà il grado di affluenza al voto: alcuni analisti hanno sottolineato come una maggiore partecipazione (indicata come il 60%, dato mai raggiunto prima nei due più recenti referendum costituzionali) potrebbe favorire il successo del Sì.

Il paragone valido che si può fare, tra quelli più vicini in ordine temporale, è la votazione per le elezioni europee. In quel caso andò alle urne il 57% degli aventi diritto. Si votò ad aprile del 2014 …
<a rel="nofollow" href="Notizie Italy sull’Huffingtonpost“>Notizie Italy sull’Huffingtonpost